lunedì 16 aprile 2012

• Due colori base: una buona idea?

Volendo ravvivare un pò i nostri ambienti anche con qualche tocco di colore, la scelta di quale tono utilizzare potrebbe sembrare ardua, soprattutto se non si hanno le idee ben chiare. Ecco qualche suggerimento.

Continuando in un certo senso il post precedente, voglio tornare a parlare del colore come strumento estremamente versatile per cambiare in modo apprezzabile ed economico un interno o un esterno con poca personalità che vogliamo rinfrescare nel look.

Un paio di settimane fa mi trovavo da Zara per comprare qualche maglietta a mia figlia. Appena entrata nel corner bambini vedo, appesa fra le tante, una t-shirt che mi cattura a tal punto che rimango sbalordita.
"Accidenti - ho pensato - i colori adatti ad un interno, su una maglietta?!"
 La T-shirt era fatta così: sfondo bianco, sul davanti una margerita stampata nella scala dei grigi con il centro color rosa acceso con tanto di pailette media misura dello stesso colore. Insomma una delizia per i miei occhi.
Perchè vi racconto questo? Sembra strano, ma l'ispirazione nasce ovunque, e vedere una propria idea dislocata in un campo differente apre la via a maggiori riflessioni, spunti, ispirazioni e conferme.

Tornando al punto ....oggi vorrei parlare del grigio (più e meno chiaro) e del rosa. Sì, proprio del rosa...perchè piace a me, ma naturalmente, se voi lo trovate un pò stucchevole e un pò troppo femminile , un giallo luminoso, ma saturo e brillante potrebbe andare benissimo lo stesso.

Allora, vediamo un pò.. I più volenterosi possono senza dubbio pitturare con il colore di accento (per es. i nostri rosa o giallo) una parete o una porzione della stessa anche secondo uno schema grafico; una nicchia in una parete, una porta,.... mentre quelli che vogliono rimanere più sul semplice invece, si possono divertire con i "famosi" accessori di cui si parlava nel post precedente: stoffe (tende, cuscini, copridivani), cornici o soprammobili di vario tipo, o semplici fiori, che sono sicuramente la cosa meno impegnativa di tutte, anche se la meno duratura.
I grigi invece, per tutti molto più facili da gestire, se non sono già lì da voi belli pronti da prima, possiamo inserirli nei modi detti sopra, ma su superfici e in quantità tranquillamente maggiori.
Chiaramente, anche se non l'ho specificato, non dovrà essere tutto grigio e rosa/giallo/o altro colore.... Il bianco e, se ce l'avete il colore del legno, rimarranno gli sfondi più generosi della nostra composizione.
Un pò come la t-shirt di Zara... ...

Qualche idea super economica? Verniciate voi stessi un paio di sgabelli (sempre utili) per es. quelli di Ikea, prendete uno scampolo di stoffa grigia per una tovaglia e abbinateci uno o più grigi, più chiari o più scuri...per variare un pò sul tema con delle gardazioni (magari anche in fantasia) per realizzare i tovaglioli. Oppure realizzate voi stessi, se non ne trovate di vostro gradimento, delle fodere per i cuscini. Insomma liberate la vostra fantasia! Vi divertirete e vi troverete una casa, un negozio, un giardino,.... totalmente nuovi e ravvivati nel look e nello stile...!!
Ricordate: fate sempre attenzione al good mix and match!!

Ah, per la cronaca.... la t-shirt per la mia bimba? Comprata all'istante!!




























Sopra, immagini via Levis, Disegners Guild, Homelife Julia Hoersch

 - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Sotto, immagini via Cheap&Chic home design.
Tutti i prodotti seguenti sono di Ikea



 


la famosa magliettina........di Zara ..





Nessun commento:

Posta un commento

♡ grazie
♡ thanks

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...